Rapporti con ricercatori internazionali e centri di ricerca in materia di orientamento


Gruppo di ricerca in speranza, ottimismo e resilienza

ihrt Giornata del 19 gennaio 2012

Programma e abstract (file pdf)

Sintesi della giornata (file pdf)

Giornata del 12 aprile 2012

Sintesi della giornata (file pdf)


Courage Research Group

 courage

Il 26 agosto 2014 si è costituto nell’ambito del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata il‘Courage Research Group’. Il gruppo proponente è composto da: prof. Dora Capozza, prof.ssa Lea Ferrari, prof.ssa Laura Nota, prof.ssa Teresa Maria Sgaramella, prof. Salvatore Soresi, prof.ssa Ines Testoni, dr. Gian Antonio Di Bernardo, dr.ssa Ilaria Di Maggio, dr.ssa Rossella Falvo, dr.ssa Maria Cristina Ginevra, dr.ssa Ariela Pagani, dr.ssa Sara Santilli. L’idea di fondo che ha guidato i membri del gruppo in questo momento costituente è che nell’epoca di crisi economica che stiamo vivendo le incertezze per il futuro sono ben presenti e costanti e la percezione di barriere elevata, soprattutto per le persone vulnerabili. Abbiamo bisogno di dare attenzione a variabili che possano avere un ruolo chiave nella vita di molte persone. Nel corso del primo incontro si è così deciso di:

  • studiare il coraggio e i relativi modelli teorici che lo caratterizzano;
  • individuare strumenti sia di tipo quantitativo che qualitativo per approfondire questa dimensione;
  • mettere a fuoco progetti di ricerca in comune;
  • coinvolgere in tali progetti colleghi di altre università italiane e colleghi di altre università straniere.

Si è deciso di dare vita ad un ‘gruppo aperto’ a tutti coloro che sono interessati. Incontri del Gruppo: Incontri del 26 settembre e del 28 ottobre


Life Design International Research Group

Il prof. Salvatore Soresi e la prof.ssa Laura Nota sono coinvolti nel gruppo di ricerca internazionale ‘Life Design International Research Group’ che si incontra annualmente a Brussels e che si propone di individuare progetti per il futuro per la stessa Psicologia dell’Orientamento, composto dai seguenti studiosi: Jean-Pierre Dauwalder (University of Lausanne, Switzerland), Maria Eduarda Duarte (Universidade de Lisboa), Jean Guichard (Institut National d’Etude du Travail et d’Orientation Professionnelle – Conservatoire National des Arts et Métiers, Paris, France), Jérôme Rossier (Institute of Psychology, University of Lausanne, Switzerland), Mark Savickas (Behavioral Sciences Department; Northeastern Ohio University College of Medicine, USA), Raoul Van Esbroeck (Vrije Universiteit Brussel, Belgium), Annelies E.M. van Vianen (University of Amsterdam)

foto

Position_Paper_del_gruppo_Life_Design

The Career Adaptability International Collaborative

I ricercatori del Larios fanno parte di questo gruppo di ricerca internazionale che si è istituito a Berlino nel 2008 a cui partecipano psicologi di ben 15 paesi europei ed extraeuropei http://career.activeboard.com/. Questa collaborazione, che si è istituita sotto la guida di M. Savickas, si propone di mettere a punto modelli di sviluppo professionale e validare strumenti cross-culturali centrati sul costrutto dell’adaptability. Di fatto è già stato messo a punto uno strumento per la valutazione dell’adattabilità il “Career Adapt-Abilities Inventory” costituito da 50 item e sono già stati avviati i processi di traduzione e adattamento in seno ai diversi gruppi di ricerca nazionali. Sono state anche predisposte delle linee guida utili alle diverse fasi di attuazione del progetto. Nel contesto italiano le attività di ricerca sono organizzate e condotte dal laboratorio Larios.


University Network for Innovation in Guidance Erasmus-NICE

Il Larios rappresenta l’Italia nel progetto nominato University Network for Innovation in Guidance finanziato all’interno del Lifelong Learning Programme della Comunità Europea e coordinato dalla prof. C. Schiersmann della Ruppercht Karls University of Heidelberg. In particolare il laboratorio Larios partecipa al gruppo di lavoro “New themes, new challenges – Innovation: Identify and develop further innovative training” di cui è capofila l’Organisation de l’INETOP/CNAM, di Parigi guidato dal prof. J. Guichard, e si propone all’interno del paradigma del Life design di mettere a punto strumenti per la valutazione dell’adattabilità professionale che possano essere utilizzati in contesti differenti. http://dlearning.uni-heidelberg.de/

Documento_di_Czestochowa


The Network for Innovation in Career Guidance and Counselling in Europe 2 (NICE 2)

nice-logoNETWORK FOR INNOVATION IN CAREER GUIDANCE & COUNSELING IN EUROPE Il Network for Innovation in Career Guidance and Counselling in Europe (NICE) è formato da 45 partners di 28 paesi europei. La maggior parte sono università che offrono corsi di laurea in orientamento e counselling o sono impregnate in ricerche affini. Finanziati dalla Commisione Europea, i membri del NICE si impegneranno tra il 2012 e il 2015 in diverse attività per incrementare la cooperazione nel settore. All’interno del “NICE 2” i progetti più rilevanti riguarderanno:

  • la messa a punto di un memorandum condiviso sul ruolo della formazione universitaria in career guidance e counselling;
  • lo sviluppo e la valutazione di punti di riferimento comuni per la formazione dei professionisti della career guidance e del counselling (es. le competenze ‘core’ del NICE);
  • azioni di sostegno per la mobilità di ricercatori e studenti tra le istituzioni partecipanti;
  • lo sviluppo di un sistema di networking sostenibile per il futuro, compresi una comunità on line e un database.

Nel corso del programma NICE 2 verranno realizzati numerosi workshops e tre conferenze. In particolare, diversi attori interessati alla formazione universitaria e alla ricerca in orientamento e counselling (amministrativi e dirigenti, membri delle associazioni di categoria, e rappresentanti di istituti di ricerca e formazione) sono attesi alla conferenza che si terrà a Canterbury dal 3 al 6 settembre 2014. Per maggiori informazioni sul NICE visitate il sito www.nice-network.eu

NICE Handbook

European Competence Standards for the Academic Training of Career Professionals
Memorandum sulla Formazione Universitaria e sulla Ricerca nel Carrer Guidance e Counselling

INTERNATIONAL COLLABORATION

  • Analysis of the relationships between self-efficacy beliefs and Job satisfaction, in collaboration with the University of Maryland, Maryland, USA (prof. Robert Lent) and the Loyola University Chicago (prof. Steven Brown).
  • Analysis of perceived support, self-efficacy beliefs and school career indecision, in collaboration with the University of Wisconsin – Madison, USA (prof. Scott Solberg).
  • Analysis of the relationships between decisional styles, self-efficacy beliefs and coping strategies, in collaboration with the University of Melbourne, Australia (prof. Leon Mann).
  • Analysis of problem solving abilities, in collaboration with the Missouri University, USA (prof. Puncky P. Heppner and Mary Heppner).
  • Analysis of self-determination and career choice in adolescents and persons with disability, in collaboration with the Kansas University Center on Developmental Disabilities, USA (prof. Michael L. Wehmeyer).
  • Analysis of professional interests in children and young adolescents, in collaboration with the Arizona State University, USA (prof. Terence Tracey) .
  • Analysis of the relationships among parents support and the development of interests in children, in collaboration with the Cleveland University, USA (Donna P. Schulteiss).
  • Analysis of concept of work, study and leisure time, in collaboration with the Boston College, USA (prof. David Blustein) and the Ben Gurion University, Israel (prof. Hanoch Flum).
  • Analysis of coping strategies in young and old adolescents, in collaboration with the Melbourne University, Australia (prof. Erika Frydenberg).
  • Analysis of the relationships among parents and children perceptions and attitudes toward work, in collaboration with the Northeastern Ohio Universities College of Medicine, USA (prof. Erik Porfeli).
  • Analysis of career interests in children and adolescents with the University at Buffalo, USA (prof. Sandro M. Sodano).
  • Analysis of career decision making difficulties in collaboration with the Hebrew University, Jerusalem, Israele (prof. Itamar Gati).

I commenti sono chiusi